Agroalimentare e vini: il valore della Dop Economy supera i 20 miliardi di euro

Browse
Vigneto

Il settore agroalimentare e vitivinicolo italiano vola grazie alle produzioni Dop e Igp, che nel corso del 2022 hanno superato il valore di 20 miliardi di euro.

Lo certifica il XXI Rapporto Ismea - Qualivita, l'indagine annuale che analizza i valori economici e produttivi della qualità delle produzioni agroalimentari e vitivinicole italiane Dop, Igp, Stg.

Lo studio rivela che Il settore delle Dop e Igp, supera la soglia dei 20 miliardi di euro di valore alla produzione nel 2022 (+6,4% su base annua) assicurando un contributo del 20% al fatturato complessivo dell'agroalimentare italiano. All'interno del settore, il comparto cibo sfiora i 9 miliardi di euro (+9%) mentre quello vitivinicolo supera gli 11 miliardi di euro (+5%).

Risultati che testimoniano la solidità della Dop economy italiana: un sistema organizzato, che conta 296 Consorzi di tutela autorizzati dal Ministero dell'agricoltura e oltre 195.000 imprese delle filiere cibo e vino, con un numero di rapporti di lavoro stimati per la prima volta a 580mila unità nella fase agricola e a 310mila nella fase di trasformazione.

Il rapporto stima anche l’occupazione nelle filiere Ig, calcolando 890mila contratti di lavoro nel settore, tra la fase agricola e la fase di trasformazione.

20/12/2023