Territorio

Browse

Sardegna

Territorio

La regione Sardegna è caratterizzata da un territorio prevalentemente montuoso, ricco di pianori e gruppi collinari contraddistinti da una disposizione irregolare. La pianura più ampia e più importante è quelle del Campidano, che si estende per circa 110 km, dal Golfo di Cagliari a quello di Oristano. Il tratto costiero ha un’estensione di 1800 km. L’isola possiede una valida rete infrastrutturale adibita al trasporto, oggetto di periodiche e puntuali innovazioni e perfezionamenti. Le principali arterie stradali che collegano tra di loro i più importanti centri cittadini sono la Strada Statale 131, 130, 125. Per quanto riguarda i collegamenti oltremare, nella regione sono presenti 3 aeroporti, il principale è quello di Cagliari-Elmas, che si trova in prossimità del centro urbano, seguono per importanza l’aeroporto di Olbia e quello di Alghero. Per ciò che riguarda i collegamenti marittimi, sono assicurati dalla presenza di 5 porti principali ubicati a Cagliari, Golfo Aranci, Porto Torres, Arbatax e Oristano. Il territorio regionale è composto da337 comuni, ripartiti, dopo l’entrata in vigore della Legge regionale del 4 febbraio 2016, n. 2, secondo il sistema delle autonomie locali, in una città metropolitana e 4 province:

Provincia del Sud Sardegna: la provincia più estesa della regione Sardegna e quella con il maggior numero di popolazione avente residenza.

La città metropolitana di Cagliari: è il capoluogo della regione, ospita numerosi uffici pubblici, amministrative e un polo universitario.

Provincia di Sassari: è la seconda provincia per quel che concerne la superfice e il numero degli abitanti residenti, comprende l’interno territorio posto a nord- ovest dell’isola.

Provincia di Oristano: La città di Oristano, capoluogo della provincia, ospita i principali uffici pubblici e l’Università “Consorzio Uno” sede rinomata delle Università di Cagliari e Sassari.

Provincia di Nuoro: il capoluogo, la città di Nuoro, è sede di numerosi uffici pubblici e dell’Università.

La Regione Sardegna vanta un’importante trascorso nel settore chimico, nell’estrazione mineraria, e in generale nello sfruttamento delle cave e delle saline, a causa della crisi industriale del decennio scorso, si è resa necessaria l’attuazione di politiche industriali regionali volte all’allineamento e al rispetto delle politiche europee. In particolare, si è resa evidente la necessità di rendere lo sfruttamento industriale sostenibile, e rispettoso delle norme in vigore per la tutela dell’ambiente attraverso la riqualificazione e bonifica delle aree industriali, la riconversione delle reti di distribuzione ed il sostegno allo sviluppo professionale e all’esportazione, puntando con forza sulla qualità e le naturali vocazioni territoriali.

Per favorire la competitività, l’innovazione e il potere attrattivo dell’isola, l’amministrazione regionale attua delle disposizioni che si pongono come obiettivo lo sviluppo dell’attività imprenditoriale, attraverso la disponibilità di incentivi finanziari. Attraverso tale strategia si intende promuovere l’accessibilità, la valorizzazione delle risorse ambientali e storico-culturali e lo sviluppo economico dell’isola.

Un’azione strategica per il sostegno agli imprenditori è quella finalizzata alla semplificazione e razionalizzazione delle procedure burocratiche legate al sistema produttivo. A tal fine la Regione Sardegna ha promosso l’attivazione del SUAP (Sportello Unico per le attività produttive), presso i comuni della regione. Il SUAP è l’interfaccia unica per tutti vi procedimenti amministrativi riguardanti l’attività economica e produttiva.

Le opportunità di finanziamento Europeo sono molteplici: collocandosi nell’obiettivo “competitività regionale e occupazione” l’isola beneficia per il lasso temporale 2014-2010 di risorse comunitarie provenienti dai fondi strutturali:

  1. FESR - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale;
  2. FSE - Fondo Sociale Europeo.

Inoltre, la Regione Sardegna incentiva l’alta formazione e lo sviluppo di professionalità sempre più specializzate, attraverso programmi di formazione e incentivi per percorsi formativi da effettuarsi anche all’estero.

Per ulteriori approfondimenti, è possibile consultare anche i siti internet delle diverse province:

Provincia del sud Sardegna

La Città Metropolitana di Cagliari

Provincia di Sassari

Provincia di Oristano

Provincia di Nuoro

Aggiornato il 11/06/2020