Forza lavoro e occupazione

Browse

Che tipo di forza lavoro c’è in Sardegna? Quali sono le risorse umane disponibili per un’impresa che sceglie di localizzarsi nell’Isola?

Delle 687.800 unità, secondo gli ultimi dati disponibili del Dicembre 2019, il 56 % è rappresentato dalla forza lavoro maschile e il restante da quella femminile. Il tasso di attività si attesta in media intorno al 63,3% nelle fasce di età tra i 15 e i 64 anni in lieve ma costante aumento dal 2017.

Nel 2018 il 52,7% di persone in Sardegna sono occupate. L’occupazione femminile, in lieve ripresa a partire dal 2015, ad oggi si attesta intorno al 45 %, mentre migliora leggermente il dato relativo all’occupazione maschile (60,4 % al 2018, con un +1,7 % rispetto al precedente dato del 2017).

Il trend degli occupati nei servizi è in crescita mentre rimangono stabili gli occupati nel settore industriale. Il numero dei lavoratori impiegati nei servizi si attesta a più di 453.000 unità, mentre nel settore industriale è di circa 56.700 unità.

La tipologia di lavoro è soprattutto quella dipendente. I lavoratori dipendenti si attestano a circa 178.000 unità. Le imprese in Sardegna si attestano soprattutto nell’area dei servizi, tra cui 29.722 aziende nell’attività commerciale (commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli), attività professionali e scientifiche (15.964), attività manifatturiere (7.325), costruzioni (13.010), attività di servizi alloggio e ristorazione (10.322).

Il tasso di disoccupazione in Sardegna nel 2018 è pari a 15,4% (in calo di 1,6% rispetto al 2017).

Esiste dunque un ampio bacino di forza lavoro da impiegare in lavori stabili, attraverso l’insediamento di nuove attività produttive, che riconvertano i lavoratori in uscita dal comparto industriale tradizionale o dai settori che soffrono della crisi economica attuale. Inoltre, grazie ai percorsi di orientamento e formazione che la Regione sta portando avanti, cresceranno le professionalità ad alto valore aggiunto, per rispondere ai fabbisogni delle imprese.

Aggiornato il 25/05/2020