Incentivi per i microbirrifici in Sardegna

Browse
Oggetto del bando

L’intervento, in attuazione della Legge Regionale 11 gennaio 2018, n.1 Art.6 comma 14, è finalizzato ad accrescere la capacità di innovazione e la competitività dei micro birrifici operanti in Sardegna attraverso l’introduzione di innovazioni di prodotto e/o di processo e l’acquisto di attrezzature e servizi di supporto all’innovazione.

Spese ammissibili
Investimenti produttivi (IP)
Macrosettore
Industria
Data di scadenza dell'agevolazione
(a sportello)
Soggetti ammissibili

Micro e Piccole e Medie Imprese (MPMI), che alla data di presentazione della domanda rientrano nella categoria dei micro birrifici e che abbiano il codice ATECO 11.05.00 che hanno la loro sede operativa in Sardegna.

Progetti finanziabili
  1. Le presenti disposizioni cofinanziano progetti finalizzati all’introduzione nei microbirrifici di miglioramenti e innovazioni di prodotto e/o di processo, attraverso il finanziamento di strumenti e attrezzature e/o servizi di sostegno all’innovazione.

  2. Il valore massimo del progetto è pari a 25.000 euro per domanda. Le spese devono essere funzionali agli obiettivi del Progetto, essere pertinenti e imputabili all’operazione e il costo dei singoli servizi e degli strumenti e attrezzature deve essere coerente con i costi di mercato e con le caratteristiche e dimensioni aziendali.

Agevolazione concessa

L’agevolazione è concessa sotto forma di sovvenzione a fondo perduto ed è finalizzata alla copertura delle spese ammissibili di cui all’art. 5. L'intensità di aiuto è pari al 80% dei costi ammissibili del progetto.

Termini

Le domande devono essere presentate, a partire dalle ore 12,00 del 11 aprile 2022 e fino a concorrenza delle risorse disponibili.

Procedura
  1. La domanda viene presentata utilizzando il sistema informatico (SIPES) della Regione Autonoma della Sardegna all’indirizzo: https://bandi.regione.sardegna.it/sipes/login.xhtml.

  2. Il proponente per presentare la domanda deve disporre:

    • -  di un’identità digitale (es. Carta Nazionale dei Servizi – CNS- o SPID oppure CIE) del legale rappresentante (o suo procuratore ove previsto) per accedere al sistema informatico SIPES

    • -  di una casella di “posta elettronica certificata (PEC)” rilasciata da uno dei Gestori di PEC ai sensi dell’art. 14 del DPR 11 febbraio 2005, n. 68 pubblicato in G.U del 28 aprile 2005, n. 97;

    • -  di “firma digitale” in corso di validità, del legale rappresentante (o suo procuratore ove previsto) rilasciata da uno dei certificatori come previsto dall’art. 29, comma 1 del D. Lgs. 7 marzo 2005 n. 82 e specificato nel DPCM 13 gennaio 2004.

Criteri di valutazione

I progetti sono valutati dalla Commissione Tecnica di Sardegna Ricerche che esprime un giudizio con l’attribuzione di un punteggio assegnato in base a dei specifici criteri.

Dotazione finanziaria
La dotazione finanziaria è stabilita in 250.000 euro (Euro duecentocinquantamila).