Modello INTRA2

Intrastat 2017, ritardi senza sanzioni

Il decreto “Milleproroghe” ha ripristinato per il 2017 il modello “Intra 2”, che era stato abolito per effetto dello spesometro trimestrale introdotto con il D.L. 193/2016. Rimane quindi invariato al momento l’obbligo per quest’anno di comunicazione dei dati fiscali mensili e trimestrali, oltre che dei dati statistici per i contribuenti mensili, cioè di comunicazione degli elenchi acquisti mensili e trimestrali di beni e servizi.

Data la ristrettezza dei tempi, eventuali ritardi di trasmissione rispetto alla scadenza di fine marzo non saranno sanzionati: a renderlo noto sono l’Agenzia delle Entrate e l’Agenzia delle Dogane. «Agenzia delle entrate, Agenzia delle dogane e dei Monopoli e Istat stanno lavorando alla predisposizione del provvedimento di semplificazione previsto dalla legge 19 del 2017 per ridurre significativamente la platea dei soggetti obbligati e le variabili oggetto delle comunicazioni Intrastat».

Per approfondimenti e ulteriori informazioni, vedi il documento allegato.

Documenti correlati: 

Condividi su: