Domande frequenti

Browse
Aprendo la modulistica mi appare l'errore "Please wait..."

Si tratta di un avviso dell'applicazione Adobe Acrobat Reade versione 11r.
Per visualizzare il file occorre scaricare ed installare l'aggiornamento presente all'indirizzo internet  http://www.adobe.com/support/downloads/detail.jsp?ftpID=5508. Segnaliamo inoltre che occorre salvare il file sul proprio computer.

Aggiornato il 17/06/2017
C'è una modulistica apposita per la richiesta di archiviazione di una pratica trasmessa al SUAPE? C'è una procedura particolare?

È sufficiente che l'intestatario della pratica predisponga una semplice nota firmata digitalmente e la inoltri al SUAPE attraverso la schermata “comunicazioni”. Il SUAPE avrà cura di inviarla a tutti gli uffici ed enti coinvolti nel procedimento, affinché dispongano l’effettiva archiviazione della pratica.

Aggiornato il 17/06/2017
Come si richiede il certificato di Agibilità?

La norma vigente non prevede più la possibilità di richiedere il rilascio del certificato di agibilità, che è sostituito da una dichiarazione (L.R. n. 24/2016, art. 38) che vale quale segnalazione certificata di Agibilità (D.P.R. n. 380/2001, art. 24).
L'art. 25 del D.P.R. n. 380/2001 (Procedimento di rilascio del certificato di agibilità) è stato infatti abrogato dall'art. 3 del D.P.R. n. 222/2016. L'agibilità è quindi autocertificata attraverso l'apposito modulo disponibile nella sezione modulistica e il procedimento è a zero giorni.

 

Aggiornato il 22/11/2017
Devo avviare attività di commercio all’ingrosso. Devo presentare una pratica al SUAPE?

Si. Per avviare un’attività di commercio all’ingrosso è necessario presentare una pratica al SUAPE: DUA, modello B14 e gli ulteriori allegati indicati nel frontespizio, tra cui in particolare l’allegato E1 per la notifica igienico-sanitaria. 

Aggiornato il 07/06/2018
Devo effettuare una variazione di destinazione d’uso senza opere. Quali moduli devono essere presentati?

Per il cambio di destinazione d’uso senza opere è normalmente sufficiente presentare i modelli DUA, check list, A1, A2 ed E16; ulteriori documenti potrebbero essere necessari in base alle risultanze della check list ed in caso di particolari caratteristiche del locale o dell’attività che si vuole insediare. In linea generale, si tratta di un procedimento di immediato avvio anche se, secondo le specifiche, non si esclude che possa essere necessaria una Conferenza di Servizi per problematiche connesse all’attività da esercitare

Aggiornato il 17/06/2017
Devo realizzare delle opere interne e non trovo più il modello A20 che conteneva i quadri appositi alla presentazione della comunicazione asseverata per questo tipo di interventi. Quale modulo devo utilizzare?

Dalla data di entrata in vigore della LR 8/2015, il modulo A20 non è più utilizzabile, in quanto non è più vigente la norma che assoggettava le opere interne a semplice comunicazione asseverata. Pur con gli eventuali adattamenti proposti, non è possibile utilizzare il modello A20 in quanto il titolo abilitativo a cui si riferisce non è più contemplato dalla normativa vigente. Le opere interne devono quindi essere ricondotte ad una delle categorie edilizie previste dalla L.R. n° 8/2015 ed al titolo abilitativo corrispondente: a seconda delle caratteristiche dell’intervento, si configurerà quindi una manutenzione ordinaria (non soggetta ad alcun adempimento), ovvero una manutenzione straordinaria (soggetta a SCIA e quindi a DUA a 0 giorni, secondo una modalità assimilabile rispetto al passato) o, per interventi di particolare rilevanza, a ristrutturazione edilizia (soggetta a permesso di costruire e quindi a DUA a 20 giorni, salvo vincoli particolari che impongano la conferenza di servizi).I modelli all’interno del quale collocare le caratteristiche del proprio intervento cui è associato il relativo titolo edilizio sono i modelli A1 e F13.

Aggiornato il 11/10/2017
Dobbiamo comunicare la variazione del soggetto preposto alla somministrazione alimenti e bevande e al commercio al dettaglio alimentare. Quali moduli dobbiamo compilare?

Per la variazione del preposto è sufficiente la presentazione del modello C5 a firma del titolare dell’esercizio unitamente all’allegato D2 sottoscritto dal nuovo preposto.

In ossequio al principio di unicità del procedimento SUAPE, potrà essere presentata una sola pratica in cui si specifichi che l’attività comprende sia il commercio che la somministrazione.

Aggiornato il 17/06/2017
Dovrei volturare e rinnovare una concessione edilizia, quale è la modulistica?

Per la voltura di un titolo abilitativo si utilizza il modello F10, per la proroga dei termini di validità il modello F5.

Aggiornato il 11/10/2017
Mi trovo nella necessità di dover annullare una pratica già trasmessa sul portale Sardegna Suap. Quale è la modulistica che devo utilizzare e la procedura che devo seguire?

La cancellazione di una pratica non è possibile e pertanto non esiste un modulo apposito; è tuttavia possibile inviare una comunicazione al SUAPE nella quale si chiede l’annullamento della pratica inviata per errore. Un contatto telefonico con il SUAPE a cui la pratica è stata erroneamente inviata è comunque consigliabile, al fine di preannunciare la successiva comunicazione e prendere eventuali accordi di dettaglio.

Aggiornato il 22/03/2018
Non trovo il mod. F2 per fare la dichiarazione annuale per gli agriturismo. E' stato sostituito o non è più obbligatorio?

In seguito all'entrata in vigore delle Direttive di attuazione della Legge regionale 11 maggio 2015, n. 11 “Norme in materia di agriturismo, ittiturismo, pescaturismo, fattoria didattica e sociale e abrogazione della legge regionale n. 18 del 1998”, è stato disposto che la comunicazione annuale sulle tariffe applicate nell'anno in corso per ogni specifico servizio multifunzionale esercitato deve essere fatta direttamente all'Agenzia LAORE  tramite PEC entro  il  15  gennaio  di  ogni anno. 

Di conseguenza il modello F2 è stato eliminato dalla modulistica SUAPE ed è reperibile al seguente link: dichiarazioni da parte di imprese multifunzionali, modulistica

Per maggiori informazioni:  novità in materia di agriturismo ittiturismo pescaturismo fattoria didattica e sociale.

Aggiornato il 11/10/2017
Quale è la modulistica per comunicare una variazione o aggiungere un'impresa esecutrice dei lavori e i versamenti da presentare?

La comunicazione di una variazione o aggiunta di un'ulteriore impresa esecutrice si effettua con il modello F3. I versamenti da effettuare dipendono dalle disposizioni locali, per le quali suggeriamo di rivolgersi direttamente al SUAPE competente per territorio.

Aggiornato il 24/11/2017
Quale è modulistica da utilizzare nel caso di vendita straordinaria e quali quelli per la vendita promozionale?

Per l’effettuazione delle vendite straordinarie di liquidazione o sottocosto è necessario e sufficiente presentare al SUAPE il modello F4, oltre alla procura speciale (F15), ove necessaria. Nulla è dovuto per le vendite promozionali.

Aggiornato il 22/11/2017
Quale modello C si deve presentare in caso di trasferimento di attività all’interno dello stesso comune? Ed in caso di trasferimento in comune differente?

In caso di trasferimento all’interno dello stesso comune dovrà esser compilato il modello C3.
In caso di trasferimento in comune differente (dal comune A al comune B) occorrerà presentare il modello C6 di cessazione al comune A ed il nuovo avvio al comune B, tramite il modello C1.

Aggiornato il 17/06/2017
Quale modulistica da compilare per il cambio di classificazione (passaggio di categoria da 3 a 4 stelle) di un albergo, quale è la modalità di invio e la tempistica in merito?

Per il cambio di classificazione di un albergo è sufficiente inviare al SUAPE il modello C5 con l’allegato F29. Si tratta di un’autocertificazione con effetto immediato sin dalla data di trasmissione.

Aggiornato il 11/10/2017
Quale modulistica è necessaria per comunicare la cessazione di un’attività?

La cessazione dell’attività deve essere comunicata al SUAPE del comune di riferimento, presentando telematicamente il modello C6 (che non necessita di essere accompagnato dalla DUA).
Qualora si trattasse di commercio ambulante, il modello dovrà essere presentato al SUAPE del Comune di residenza dell’imprenditore.

Aggiornato il 17/06/2017