Gli enti pubblici di ricerca in Sardegna: l’Università di Cagliari

Browse
Gli enti pubblici di ricerca in Sardegna: l’Università di Cagliari

L’Università di Cagliari collabora attivamente con il mondo produttivo, e in particolare con le imprese del territorio regionale, attraverso una serie di scambi costantemente arricchiti da idee nuove e iniziative di networking innovative e aperte, che spaziano dalla ricerca applicata al trasferimento tecnologico. Il processo di interazione tra l’ateneo cagliaritano e il “pianeta impresa” fonda su parole chiave come ascolto, apertura, innovazione, multidisciplinarietà e contaminazione. Le principali iniziative sono:

INIZIATIVE

BREVE DESCRIZIONE

UniCa&Imprese

Eventi di networking fra le imprese e il mondo della ricerca

Brevetti

Tutela dell’innovazione – Offerta di licenze di brevetto

Infrastrutture

Portale “Sardegna Laboratori”

Spin off

23 Imprese innovative create da docenti e ricercatori di UNICA

Dottorati a caratterizzazione industriale

Formazione innovativa industriale

Contamination Lab Unica

Percorso per lo sviluppo della cultura di impresa

CREA Unica

Centro servizi di ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità

Orientamento al lavoro

Supporto all’incontro tra domanda e offerta di lavoro

 

  • UniCa&Imprese: raggruppa le iniziative promosse per consentire l’incontro tra i gruppi di ricerca e le imprese interessate a collaborazioni per progetti di ricerca e sviluppo. Sinora in questo ambito sono stati organizzati tre grandi eventi, rivolti a tutte le imprese, e altri appuntamenti dedicati a una sola impresa o a un consorzio. Le imprese possono chiedere all’Università di organizzare occasioni di incontro con i ricercatori che operano negli ambiti tematici di interesse.

Il portale di Unica&Imprese, in fase di restyling, presto raccoglierà oltre duecento schede di docenti e gruppi di ricerca, esplorabili per titolo, testo, parole chiave, immagini e video, che consentiranno più agevolmente di conoscere i settori in cui si possono avviare collaborazioni. La mail imprese@unica.it è il punto di contatto per informazioni e per un primo orientamento al “mondo UniCa” rivolto alle imprese.

  • Brevetti: poter sfruttare nei processi produttivi un’invenzione tutelata da un brevetto è una leva di innovazione strategica che fa la differenza. UniCa è titolare di 33 famiglie di brevetto (gruppi di brevetti depositati in diversi Paesi, secondo una strategia di tutela definita congiuntamente da inventore e Università). Gli ambiti prioritari sono Ingegneria elettronica, Scienza dei materiali e Scienze biomediche. È online la vetrina brevetti di UniCa e l’ateneo è contattabile per acquistare, o acquisire la licenza di sfruttamento, del titolo di proprietà intellettuale.

L’ateneo può stipulare con le imprese contratti per attività di ricerca e acquisizione in licenza di know how o brevetti. Così l’impresa trova una risposta completa alle sue esigenze di innovazione grazie all’elevatissimo livello dei progetti di ricerca e se il percorso scientifico porta a nuovi risultati, l’impresa può sfruttarli in base a condizioni già stabilite per contratto.

  • Infrastrutture: il portale Sardegna Laboratori raccoglie il patrimonio di strumentazioni dei laboratori di ricerca delle Università di Cagliari e Sassari e degli altri enti pubblici di ricerca dell’isola. Sul portale sono consultabili 1286 servizi, 279 laboratori e 1392 strumenti di ricerca e analisi a disposizione dell’ateneo di Cagliari. Questo patrimonio di competenze, strumentazioni e servizi è accessibile anche alle imprese e ai cittadini. Per informazioni è necessario contattare online i referenti di ciascuna struttura, indicati sul sito.
  • Dottorati: i Dottorati di ricerca innovativi a forte contenuto industriale costituiscono un’esperienza nuova, avviata lo scorso anno col finanziamento del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Pur essendo un percorso formativo, il dottorato è anche il primo gradino della carriera di ricerca universitaria. I dottorati a caratterizzazione industriale sono percorsi di tre anni che prevedono periodi da sei a diciotto mesi da trascorrere in un’impresa e periodi altrettanto lunghi da passare all’estero. Sono progetti di ricerca definiti da docenti e imprese per rispondere a specifiche esigenze di innovazione. Nel 2016 le borse di dottorato a caratterizzazione industriale in UniCa sono state undici. Presto si sapranno i risultati del bando del nuovo ciclo.
  • Spin off: in UniCa si crea impresa. Attualmente l’ateneo vanta 23 spin off, ossia imprese innovative nate sulla base di idee emerse dal lavoro dei gruppi di ricerca. I settori di attività principali delle spin off di Unica sono Ict ed energia. Da poco è data la possibilità agli studenti dell’ateneo e agli ex allievi (da non più di 15 mesi) di creare una “junior spin off” accreditata dall’ateneo. Le imprese possono collaborare con una spin off per accelerare la spinta innovativa dei propri prodotti o servizi, in piena ottica “open innovation”.
  • Il Contamination Lab dell’Università di Cagliari è un percorso di sei mesi di formazione alla cultura d’impresa, rivolto a studenti, dottorandi, laureati e dottori di ricerca provenienti da tutte le aree disciplinari. Il CLab UniCa prevede attività extracurriculari per lo sviluppo di capacità legate alla gestione del processo imprenditoriale e all’innovazione, per promuovere più conoscenza dei temi legati alla creazione d’impresa. Nelle passate quattro edizioni sono nate imprese capaci di attirare investitori di valore mondiale e di vincere premi nazionali e internazionali. Nel 2016 CLab UniCa ha vinto il Premio europeo per la promozione d’impresa, che premia le più efficaci iniziative in Europa di promozione dell’impresa e dell’imprenditorialità. Da quest’anno il Contamination Lab UniCa è capofila dell’Italian CLab Network: coordinerà la rete dei Contamination Lab degli atenei italiani e metterà a disposizione della rete il know how e le buone pratiche per capitalizzare i risultati ottenuti.
  • Crea Unica: il Centro servizi di ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità è l’ultimo nato. Dirige e sostiene le attività del Contamination Lab per la promozione della cultura di impresa, del Contamination Up per l’incubazione universitaria e di UniCa&Imprese. Realizza attività formative di eccellenza per sviluppare e integrare la conoscenza manageriale, imprenditoriale e scientifica e accrescere capacità gestionali e di problem solving legate al lavoro di gruppo. Infine, il Crea selezione le opportunità legate a conoscenze scientifico-tecnologiche e idee imprenditoriali, offrendo ai giovani del territorio la possibilità di arricchire le loro competenze relazionali e utilizzare strumenti innovativi per la presentazione delle idee secondo standard internazionali.
  • Lavoro: UniCa fornisce servizi di orientamento al lavoro ai propri laureandi e laureati e a chi ha completato un percorso post lauream: master, specializzazione, dottorato di ricerca, supportando le imprese con attività di facilitazione per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro tramite la piattaforma Almalaurea, che permette di gestire il matching tra domanda e offerta di lavoro e tirocinio. Dal 2015 a oggi si contano 1507 imprese accreditate, 11mila curriculum vitae scaricati da Almalaurea, 572 annunci di lavoro pubblicati dalle imprese e 48 eventi organizzati. Il servizio supporta le imprese anche nella stipula del contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca, che si rivolge ai giovani fino ai 29 anni e presenta numerosi vantaggi per i giovani e le imprese. L’apprendistato di alta formazione si rivolge a persone iscritte a un percorso universitario o post lauream. Possono assumere apprendisti i datori di lavoro privati, in qualsiasi settore.

 

Aggiornato il 22/06/2018