Semplificazione, via al confronto Regione - Enti locali

l'assessore regionale dell'industria, maria grazia piras

Febbraio 2017 - Spiegare le novità introdotte dalla legge regionale sulla semplificazione dei procedimenti amministrativi e favorire il confronto con gli amministratori locali, per condividere con loro i punti cardine della nuova normativa, per avviare una riflessione sull’impatto organizzativo della nuova legge e dell’istituzione dello Suape, lo Sportello unico per le attività produttive e per l’attività edilizia, e per discutere sulla qualità della semplificazione dei procedimenti. È l’idea che ispira La nuova legge regionale di semplificazione: evoluzione organizzativa per gli enti locali, il convegno in programma il prossimo 13 febbraio a Cagliari, al palazzo dei Congressi della Fiera internazionale della Sardegna, in piazza Marco Polo. Organizzato nell’ambito del progetto “Obiettivo Suape” dell’assessorato regionale dell’Industria con il supporto di Por Sardegna, Sardegna Suape, Fondo sociale europeo e governo, l’evento inizierà alle 15 con l’intervento di Filippo Spanu, capo di gabinetto del presidente della Regione, Francesco Pigliaru, attuale titolare della delega per Affari Generali, Personale e Riforma della Regione. Parleranno poi l’assessore dell’Industria, Maria Grazia Piras, e il presidente della Camera di Commercio di Cagliari, Maurizio De Pascale.

Giovanni Coinu, ricercatore di Diritto Costituzionale all’Università di Cagliari e consulente dell’assessorato, parlerà di Logiche fondative della legge regionale di semplificazione.  Claudio Facchini, dirigente dell’Unione di Comuni della Romagna Faentina, esperto di semplificazione dei processi, parlerà invece di Semplificazione fuori dalle norme, mentre Matteo Muntoni, capo di Gabinetto dell’assessore degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica, Cristiano Erriu, si concentrerà su Gli effetti delle recenti riforme regionali sul sistema delle autonomie locali. Mariano Marinelli, esperto informatico, consulente per il supporto tecnico e la progettazione della Direzione dell’esecuzione del nuovo Sistema informativo del Suape, racconterà Gli strumenti tecnologici per la semplificazione amministrativa. Modera Roberto Saba, direttore generale dell’assessorato dell’Industria.

Seguirà Accompagnare e sostenere i processi di riforma e semplificazione amministrativa, tavola rotonda con gli assessori Piras ed Erriu, il capo di gabinetto dell’assessorato per gli Affari generali, Personale e Riforma della Regione, Marco Onnis, il presidente di Anci Sardegna, Emiliano Deiana, il direttore generale dell’Ufficio per la semplificazione e la sburocratizzazione del Dipartimento della Funzione pubblica, Silvia Paparo, e Marta Leonori, commissaria straordinaria di Formez PA. La giornalista Marzia Piga modererà poi il confronto con gli amministratori locali. L’assessore dell’Industria trarrà le conclusioni.

La legge regionale 24 del 2016 punta alla semplificazione normativa e amministrativa in favore dei cittadini e delle imprese sarde. Per ridurre costi e oneri, la legge stabilisce le regole per la programmazione delle attività di semplificazione normativa e amministrativa, disciplina gli strumenti attribuiti alla giunta regionale per il miglioramento della qualità della regolazione, stabilisce norme generali sui procedimenti amministrativi per ridurre le fasi procedimentali non necessarie e i tempi di conclusione dei procedimenti, istituisce e disciplina lo Sportello unico per le attività produttive e per l’attività edilizia, stabilisce le misure di semplificazione per le procedure amministrative settoriali più onerose per i cittadini e le imprese.