impresa femminile corsi camcomss

La Regione per l'Italian Innovation Day di Singapore

Nuove opportunità per le imprese sarde che mirano ai mercati esteri. Il servizio Attività produttive dell’assessorato regionale dell’Industria ha pubblicato un avviso per valutare l’interesse delle aziende a partecipare alla prima edizione di “Italian Innovation Day”, iniziativa promossa dal Ministero dello Sviluppo economico e da Ice, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. L’evento è in programma il prossimo novembre a Singapore è la nuova scadenza per la presentazione delle domande è prevista per il 19 luglio.

È una delle tante azioni messe in campo in questi ultimi tre anni in tema di internazionalizzazione, sia per le imprese sarde che guardano all’export sia per le aziende straniere disposte a investire in Sardegna. La manifestazione, infatti, ha un duplice obiettivo: da un lato vuole attrarre nuovi investimenti esteri in Italia, dall’altro intende promuovere Start up e imprese innovative nazionali e presentarle a un pubblico di investitori selezionato. La kermesse di Singapore non prevede attività di promozione e commercializzazione di prodotti di consumo, ma dà agli imprenditori l’opportunità di incontrare possibili partner e investitori. Ciò che conta è che le imprese forniscano prodotti o servizi con un contenuto tecnologico innovativo.

Possono partecipare alla selezione le imprese che operano in Sardegna, regolarmente iscritte alla Camera di Commercio e con le seguenti tipologie: Incubatori, Start up innovative, aziende dei settori Fashion, Food Processing, Bio life, Bio Technologies, Life science, Cleantech, Fintech, ICT, Green Power e Medtech. A Singapore il programma prevede presentazioni, incontri B2B e visite aziendali. L’assessorato finanzia il 75% delle spese di viaggio, vitto e alloggio sostenute da un solo partecipante per ciascuna impresa ammessa all’iniziativa, fino a un massimo di 1.200 euro. Le proposte di partecipazione saranno sottoposte a selezione da parte dell’assessorato dell’Industria. Saranno ammesse al massimo 25 imprese.

Per approfondimenti e ulteriori informazioni, vai al link

Condividi su: