La base imponibile

Browse

Fin dalla sua apertura, la tua attività d’impresa deve familiarizzare con un aspetto importante: la gestione fiscale.

Una gestione fiscale condotta in modo ordinato può garantire alla tua azienda di non trovarsi davanti a brutte sorprese nei rapporti con il fisco.

Per questo motivo è fondamentale conoscere il tema della tassazione: le imposte devono essere pagate da tutti, anche dagli imprenditori. Si tratta del modo più immediato e diretto per contribuire al bene comune.

Elenchiamo di seguito le norme che pongono le fondamenta del sistema della tassazione:

  • articolo 23 della Costituzione il quale afferma che “nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge”;
  • articolo 53 della Costituzione che invece recita: ”tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della propria capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività”.

La base imponibile, che rappresenta la misura dell'imposta da pagare, ha vari criteri di calcolo e tale criterio cambia a seconda dell'imposta. Per quanto concerne le imprese, le imposte che più interessano l'attività d’impresa sono:

  1. Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF);
  2. Imposta sul reddito delle società (IRES);
  3. Imposta regionale sulle attività produttive (IRAP);
  4. Imposta sul valore aggiunto (IVA);
  5. Imposte di registro, ipotecaria e catastale;
  6. Imposta di bollo.

Per ciascuna di queste imposte, è necessario prendere in considerazione un tasso percentuale, detto aliquota, e moltiplicarlo per la base imponibile, ottenendo così il valore dell'imposta.

Per maggiori informazioni, si consultino i seguenti siti internet:

Agenzia delle Entrate

Dipartimento delle Finanze

Aggiornato il 01/08/2017