Fondo Microcredito FSE - Programma Garanzia Giovani

Browse
Oggetto del bando

Sostenere l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali promosse da NEET, con propensione all’imprenditorialità e che per condizioni soggettive e oggettive si trovino in difficoltà di accesso al credito.

Spese ammissibili
Investimenti produttivi (IP), Servizi (S), Formazione (F), Partecipazione a fiere (FM), Costi materiali (CM), Spese gestione (SG), Capitale circolante (CC)
Macrosettore
Agricoltura, Industria, Servizi, Turismo
Data di scadenza dell'agevolazione
(a sportello)
Soggetti ammissibili

Giovani NEET che possiedono i seguenti requisiti:

-avere aderito al Programma Garanzia Giovani e concluso il percorso di assistenza tecnica che vogliano avviare nel territorio regionale l’iniziativa imprenditoriale ideata durante la Misura 7;

-essere disoccupati ai sensi del D. Lgs. n. 150/2015 e successive modifiche e integrazioni.

I requisiti soggettivi, devono sussistere in capo al titolare in caso di ditta individuale, in capo ai soci che detengono almeno il 51% delle quote societarie in caso di società, e uno o più di questi stessi soci devono essere amministratori della Società.

Progetti finanziabili

L’avvio di nuove attività, con sede operativa in Sardegna, nelle seguenti forme:

  • microimprese aventi forma giuridica di ditta individuale, società di persone, società a responsabilità limitata;

  • società cooperative (diverse dal punto successivo) operanti nei settori ammissibili;

  • cooperative (di tipo A e B) operanti nei settori ammissibili;

  • piccole imprese operanti nei settori ammissibili.

sono prioritarie le proposte che rientrano nelle seguenti categorie di attività:

  • turismo (alloggio, ristorazione, servizi);

  • servizi sociali alla persona (ATECO 2007 SEZIONE Q 88)

  • tutela dell’ambiente;

  • ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione);

  • risparmio energetico ed energie rinnovabili;

  • servizi culturali e ricreativi (servizi culturali ATECO 2007 SEZIONE R 90 E 91;

  • servizi ricreativi ATECO 2007 SEZIONE R 93.2);

  • servizi alle imprese (incluse le consulenze di tipo gestionale, scientifico e tecnico)

  • manifatturiero (ATECO SEZIONE C);

  • commercio di prossimità;

  • artigianato (imprese iscritte all’albo delle imprese artigiane).

Agevolazione concessa

Microcredito, compreso tra un minimo di 5.000 Euro e un massimo di 25.000 Euro, della durata massima di 60 mesi, a tasso zero.

Termini

Le domande potranno essere presentate dal giorno 28 novembre 2016 sino ad esaurimento delle risorse.

Analisi di prefattibilità sulla domanda di partecipazione

Spese ammissibili

Le spese ammissibili sono:

  • spese di funzionamento e gestione, spese per l’occupazione di nuove risorse umane e spese generali strettamente connesse all’avvio della nuova iniziativa;

  • spese per risorse umane inerenti ad oneri e retribuzioni, ammissibili solo qualora su quella risorsa umana non siano già stati concessi sgravi contributivi;

  • spese per investimenti fissi (macchinari, impianti, attrezzature, mezzi mobili, opere murarie) direttamente connesse all’attività d’impresa.

Sono escluse le spese relative a mezzi di trasporto merci su strada da parte di imprese che effettuano il trasporto di merci su strada per conto terzi, gli interessi passivi e l’IVA se recuperabile. L’acquisto di autovetture/automezzi è ammissibile se strettamente funzionali all’attività d’impresa.

Procedura

Per la verifica di ammissibilità delle istanze si accertano i seguenti elementi:

-il rispetto del termine di presentazione delle domande previsto dall’avviso;

-l’osservanza delle modalità di presentazione delle domande previste dall’avviso;

-il possesso dei requisiti stabiliti nell’avviso da parte dei soggetti richiedenti

-l’assenza di cause di esclusione;

-la presenza di tutta la documentazione richiesta e la conformità della medesima alle prescrizioni dell’avviso e alla normativa vigente;

-la sottoscrizione di tutta la documentazione presentata in conformità a quanto disposto dall’avviso.

Per la valutazione dei progetti si procederà secondo i criteri di selezione riportati successivamente.

Nello specifico, si procederà secondo la seguente modalità:

· SFIRS registra in ordine cronologico le domande presentate in via telematica ed effettua l'istruttoria tecnica ed economico - finanziaria, seguendo il suddetto ordine cronologico, di tutte le domande pervenute nei tempi e con le modalità prescritte all’art. 8, fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

· SFIRS trasmette periodicamente all’Autorità di Gestione un prospetto generale con allegato il modello istruttorio delle domande istruite, siano esse risultate ammissibili o non ammissibili al finanziamento.

· L’Autorità di Gestione del POR FSE, avvalendosi della Segreteria Tecnica del Fondo, analizza e verifica le Relazioni Istruttorie pervenute e adotta la determinazione in merito alla concessione o al diniego del finanziamento nel termine massimo di 30 giorni dalla trasmissione della documentazione di cui sopra.

Criteri di valutazione

Contenuto del progetto imprenditoriale:

  • Validità tecnico economica e finanziaria del progetto FINO A 40 PUNTI,

  • Coerenza e fattibilità del progetto rispetto ai settori prioritari individuati FINO A 40 PUNTI,

  • Coerenza e fattibilità del progetto agli aspetti oggettivi del progetto in linea con il Piano Operativo FINO A 20 PUNTI.

Il punteggio minimo da raggiungere è di 60/100, di cui 40 punti derivanti dalla validità tecnico - economica e finanziaria dello stesso.

Dotazione finanziaria
La dotazione complessiva del bando ammonta a euro 1.625.000.